Distretto produttivo del Fico d’India di Sicilia, presentata interrogazione

Conoscere gli interventi che la Regione intendere assumere per garantire che il Distretto del Fico d’India di Sicilia possa effettivamente svolgere appieno la propria funzione di tutte le realtà produttive presenti sul territorio regionale e sapere dall’Assessorato Attività Produttive perché la sede del Distretto sia stata fissata nel Comune di San Michele di Ganzaria e non in quello di San Cono.

E’ quello che prevede l’interrogazione che ho presentato all’Assemblea Regionale Siciliana.

Il Comune di San Cono da sempre è titolare di denominazione d’origine ed è centro storicamente e generalmente riconosciuto come ‘capitale’ della produzione del ficodindia in Sicilia. Non si spiega dunque il perché sia stato scelto come sede il Comune di San Michele. Lo considero uno scippo al territorio e ai suoi agricoltori. Chiedo che l’Assessorato revochi il decreto.

Quella del fico d’India rappresenta una delle produzioni agroalimentari siciliane più conosciute ed apprezzate, la cui filiera costituisce una realtà economica ed occupazionale di assoluto rilievo che deve essere valorizzata al meglio.

LEGGI L’INTERROGAZIONE