MOZIONE 200 – Stato di calamità per il terremoto di dicembre 2018

Nella notte fra il 25 e il 26 dicembre 2018 un violento terremoto ha colpito una vasta area della provincia di Catania, interessando maggiormente i Comuni di Zafferana Etnea, Viagrande, Acireale, Trecastagni, Santa Venerina e Aci Sant’Antonio. I crolli hanno costretto centinaia di persone ad allontanarsi dalle case ed alle imprese di proseguire la propria attività. In quella situazione ho ottenuto che il Governo regionale si impegnasse a dialogare con Roma per una sospensione del versamento dei tributi e delle imposte da parte dei cittadini delle aree colpite dal sisma. Inoltre ho chiesto che si riconoscesse lo stato di calamità naturale, impegnando la Regione ad assumere ogni ulteriore utile iniziativa al fine di programmare e realizzare nei tempi più brevi il ripristino delle infrastrutture distrutte e/o danneggiate.